MENU

243

Il '68 dei professori: l'Associazione Nazionale Docenti Universitari, Giorgio Spini e la riforma dell'Università

Copertina di Il '68 dei professori Martedì 19 febbraio 2019, ore 17.00
Biblioteca di Scienze sociali – Secondo piano
Via delle Pandette 2 - Firenze

Presentazione del volume:

Il ‘68 dei professori: l'Associazione Nazionale Docenti Universitari, Giorgio Spini e la riforma dell’Università
a cura di Lucilla Conigliello e Chiara Melacca
Firenze, Firenze University Press, 2018

Interventi: Monica Galfré, Carmen Betti

Hanno partecipato: Lucilla Conigliello, Adriana Dadà, Mario G. Rossi, Chiara Melacca

Conclusioni: Valdo Spini

L’archivio dell’Associazione Nazionale Docenti Universitari consente di mettere a fuoco il contributo poco conosciuto che un’avanguardia di professori universitari ha fornito al processo di riforma dell’Università sviluppatosi dal 1968, dopo il fallimento del disegno di legge 2314.

L'ANDU si riconobbe subito nella leadership di Giorgio Spini, professore di storia nella facoltà di Magistero di Firenze, che alla direzione sindacale accompagnò una costante elaborazione politica e culturale, in grado di proiettare la questione universitaria in una dimensione problematica di lungo periodo.

Il movimento studentesco è fin dagli inizi un interlocutore fondamentale, di cui l'ANDU sostiene le iniziative, condannando le repressioni poliziesche e la chiusura delle autorità accademiche. In questo quadro il diritto allo studio diventa l’obiettivo primario della riforma dell’Università, non solo per il superamento della sua natura classista, ma come contributo determinante per mettere in discussione i rapporti di classe e gli equilibri di potere della società italiana.

Ultimo aggiornamento

06.12.2021

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni