Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
  • OneSearch
  • Servizi on-line

Servizi per utenti detenuti

Il Polo Penitenziario Universitario

L’Università di Firenze ha stipulato nel 2010 un protocollo di intesa con l’Amministrazione Penitenziaria della Toscana, la Regione Toscana, l’Università di Pisa e l’Università di Siena, costituendo il "Polo Universitario Penitenziario della Toscana" (PUP), che consente ai detenuti degli istituti penitenziari della Toscana e ai soggetti in esecuzione penale esterna il conseguimento di titoli di studio di livello universitario.

I detenuti sono seguiti da docenti, tutor e volontari. Le attività didattiche e i piani di sostegno formativo sono coordinati dalla delegata del rettore Maria Grazia Pazienza e dalla Segreteria del PUP segreteria(AT)polopenitenziario.unifi.it.

Servizio di prestito in carcere

Gli studenti detenuti iscritti all'Università di Firenze hanno diritto ad un prestito di 2 mesi. L’operazione di prestito avviene tramite alcuni tutor (volontari del servizio civile o tutor esterni) e prevede:

  • la richiesta da parte dello studente detenuto;
  • la registrazione del prestito a suo nome ed il ritiro del libro da parte di un delegato dal PUP (di frequente un volontario del servizio civile) che provvede a consegnarlo allo studente e a recuperarlo al momento della scadenza, riportandolo in biblioteca.
  • Per garantire la privacy degli studenti detenuti esiste un solo numero di matricola associato al PUP. Nelle note di prestito del libro deve essere inserito un codice che viene indicato dal delegato al ritiro del libro. Questo consente agli operatori del PUP di poter risalire all'utente che ha il libro in prestito.

Le biblioteche in carcere

Nelle case circondariali in cui è presente il PUP di Firenze (Sollicciano maschile e femminile, Mario Gozzini) e Prato (Dogaia alta e media sicurezza) sono presenti biblioteche a diversi stadi di sviluppo.

Il progetto in corso prevede la realizzazione di un “sistema” in cui le biblioteche siano luoghi di accesso ad informazioni, promozione della lettura e di iniziative culturali per detenuti e operatori penitenziari.

È nata una rete a cui partecipano, oltre alle carceri coinvolte, il PUP e lo SBA, la BiblioteCanova Isolotto di Firenze e la Biblioteca Lazzerini di Prato. 

Per approfondire consultare la pagina del PUP.

Referente per il Sistema bibliotecario di Ateneo: Silvia Bruni

 
ultimo aggiornamento: 25-Lug-2019
Home Unifi Home SBA

Inizio pagina