MENU

Carta dei servizi

(aggiornata al nuovo Regolamento e approvata in Commissione il 25 ottobre 2021)

Indice

  1. Principi generali
  2. Accesso ai servizi
  3. Servizi erogati
  4. Comunicazione
  5. Tutela e riservatezza

1. Principi generali

Le Biblioteche del Sistema Bibliotecario d’Ateneo (SBA) dell’Università di Firenze si ispirano ai principi di uguaglianza, pari opportunità, imparzialità e trasparenza.
Al fine di assicurare l'efficace utilizzo dei servizi garantiscono la massima disponibilità e collaborazione da parte del personale bibliotecario e, nei limiti consentiti dal rispetto delle regole di buon funzionamento, si attengono al principio della semplificazione e informatizzazione delle procedure.

I servizi, nell'ambito delle modalità stabilite, sono assicurati con continuità e regolarità. Eventuali cambiamenti o interruzioni saranno comunicate in modo chiaro e tempestivo, assicurando il massimo impegno per la riduzione del disagio e la ripresa dei servizi.
Il sito web del Sistema Bibliotecario d’Ateneo  assicura informazioni utili, dettagliate e costantemente aggiornate sull'organizzazione delle biblioteche e dei servizi

Le Biblioteche si impegnano:

  • a garantire l’erogazione dei servizi in modo idoneo a raggiungere gli obiettivi di accessibilità, efficienza, efficacia ed economicità, elaborando piani per il miglioramento della qualità dei servizi stessi. In particolare, saranno ricercate tutte le soluzioni tecnologiche,  organizzative e procedurali atte a facilitare il contatto tra l'utente ed i servizi e ad ottimizzarne l'efficienza
  • a fornire l'adeguata promozione e pubblicità di tutte le opportunità offerte e delle modalità di erogazione dei servizi
  • a favorire la partecipazione degli utenti allo sviluppo e al miglioramento dei servizi
  • a rendere confortevoli i propri ambienti, nei limiti delle risorse e degli spazi assegnati e delle norme sulla sicurezza.

I rapporti tra gli utenti e il personale bibliotecario si fondano sul reciproco rispetto e cortesia.

Le Biblioteche garantiscono la conformità agli standard nazionali e internazionali, effettuando periodiche verifiche sulla qualità e l’efficacia dei servizi. I risultati di tali verifiche sono resi pubblici.

2. Accesso ai servizi

L'accesso ai servizi delle Biblioteche è garantito secondo le modalità previste dal Regolamento a tutti gli utenti:

  • istituzionali, che hanno un rapporto formale di studio, ricerca o lavoro, anche a titolo temporaneo, con l'Università di Firenze, compreso il personale in quiescenza; 
  • autorizzati
    • in quanto afferenti ad istituzioni accademiche, scientifiche e culturali con cui l'Università di Firenze ha stipulato specifiche convenzioni o protocolli d'intesa
    • perché, per motivi di studio o di ricerca, previa motivata richiesta [modulo], sono stati accreditati direttamente dal Dirigente dell'Area, dal Direttore Tecnico del SBA o dai Direttori delle Biblioteche.

Per usufruire dei servizi è necessario disporre di una carta istituzionale che, nel caso di utenti autorizzati, sarà rilasciata direttamente dalla Biblioteca. Può essere chiesto di esibire la carta di identità o un documento equipollente.
La fruizione di alcuni servizi può avvenire su prenotazione.L’accesso alle Biblioteche è garantito secondo gli orari visibili sul sito SBA (www.sba.unifi.it). 

3. Servizi erogati:

  1. Lettura e consultazione in sede
  2. Accesso alle risorse online
  3. Prestito
  4. Prestito interbibliotecario e fornitura copie
  5. Informazione bibliografica e assistenza nella ricerca
  6. Attività formative
  7. Supporto alla valorizzazione dei prodotti della ricerca
  8. Promozione culturale
  9. Riproduzioni

a. Lettura e consultazione in sede

Le Biblioteche assicurano la consultazione del materiale bibliografico e documentale posseduto, indipendentemente dal loro supporto, salvo specifiche prescrizioni.

Mettono a disposizione a scaffale aperto ampia parte della propria collezione, nel rispetto della conservazione e cura della stessa. Il materiale bibliografico conservato nei depositi librari può essere richiesto tramite OneSearch.

La lettura in sede nei locali della biblioteca è ammessa, in modo continuativo, in base agli orari di apertura dei servizi, visibili nelle pagine web delle singole Biblioteche

La consultazione dei fondi archivistici, dei manoscritti e delle opere antiche, rare o di pregio è consentita in aree riservate e sorvegliate e disciplinata da apposito Regolamento.

La consultazione delle tesi di laurea è disciplinata da apposito Regolamento.

La consultazione delle risorse da parte di utenti diversamente abili è garantita da postazioni dedicate e attrezzate.

b. Accesso alle risorse online

Le Biblioteche garantiscono l’accesso ad Internet, sia attraverso postazioni attrezzate, sia attraverso altri tipi di connessioni. L'utente è tenuto ad utilizzare l'accesso alla rete Internet per scopi strettamente attinenti alle attività di studio. 

Le Biblioteche offrono l'accesso alle risorse elettroniche (banche dati, riviste, ebook e altre collezioni digitali), nel rispetto dei vincoli previsti dai rispettivi contratti, anche da postazioni esterne alla rete di Ateneo, utilizzando diverse modalità: https://www.sba.unifi.it/p66.html.

c. Prestito

Le Biblioteche assicurano il prestito del materiale in modo continuativo in base agli orari di apertura dei servizi. Al prestito sono ammessi tutti gli utenti istituzionali e autorizzati al servizio. Gli iscritti devono essere in regola con il pagamento delle tasse.

Sono ammesse al prestito soltanto le opere pubblicate successivamente al 1915. Eventuali deroghe potranno essere disposte dal Direttore della Biblioteca.

Non sono normalmente ammessi al prestito esterno:

  • pubblicazioni periodiche
  • materiale manoscritto e a stampa antico, raro, di particolare pregio storico-artistico e autografato
  • materiale del quale il donatore o il testatore abbia espressamente vietato il prestito
  • tesi di laurea
  • opere ricevute con il prestito interbibliotecario per le quali sia richiesto dall'istituzione prestante l'obbligo della lettura in sede
  • altre tipologie che la singola Biblioteca ritenga opportuno escludere dal prestito.

Le specifiche modalità di erogazione del servizio sono enunciate nella tabella Regole del prestito.
Il prestito è personale e non cedibile. E’ possibile delegare persona diversa al ritiro dei volumi.
E’ prevista l’erogazione del prestito in carcere agli studenti detenuti iscritti all’Università.
Agli studenti diversamente abili iscritti all'Ateneo è dedicato il servizio di prestito a domicilio

Le Biblioteche garantiscono la massima circolazione del materiale bibliografico con trasparenza ed imparzialità e si impegnano ad informare l’utente in merito:

  • alla disponibilità del materiale
  • alla scadenza del prestito, con l’invio di email di sollecito
  • alle sanzioni previste in caso di prestiti scaduti
  • ai  servizi personali attivabili dal suo profilo. 

Le Biblioteche si impegnano ad applicare con imparzialità le sanzioni previste. La ritardata o mancata riconsegna dei libri in prestito entro i termini stabiliti comporta infatti l'esclusione dai servizi di prestito per un periodo proporzionato al ritardo.
In caso di mancata restituzione di un documento in prestito, trascorsi 30 giorni dall'ultimo sollecito, il Direttore della Biblioteca procederà ad adottare i necessari provvedimenti concordati con le strutture didattiche e di ricerca di riferimento. 

L'utente da parte sua si impegna a: 

L’utente è responsabile dell'integrità del documento ricevuto.

L'utente che, avendo ricevuto un'opera in prestito, la restituisca danneggiata o la smarrisca, è tenuto a rifondere il danno acquistando un nuovo esemplare della stessa edizione o di un'edizione successiva oppure, qualora essa non sia più in commercio, acquistando materiale bibliografico di pari valore sulla base dell'indicazione della Biblioteca.

Attraverso alcune piattaforme è possibile anche fruire del prestito digitale su pc, tablet o smartphone, secondo regole prestabilite.

d. Prestito interbibliotecario e fornitura copie

Il servizio offre agli utenti istituzionali e autorizzati la possibilità di chiedere il prestito di libri e la riproduzione di articoli o di parti di libri, nel rispetto della normativa vigente sul diritto d'autore (L.633/1941 e successive modifiche), non disponibili nelle Biblioteche dell'Ateneo, attraverso il prestito tra biblioteche, privilegiando le istituzioni che adottano criteri di reciprocità.

Il servizio di fornitura copie prevede anche la possibilità di ottenere gratuitamente la copia elettronica degli articoli pubblicati in riviste possedute dalle Biblioteche in formato cartaceo tramite il servizio di digitalizzazione.

Per accedere ai servizi l'utente deve autenticarsi e utilizzare gli appositi moduli online disponibili in Onesearch e nel sito del SBA.
Ogni richiesta dovrà contenere tutte le informazioni bibliografiche necessarie per individuare il documento, pena l’annullamento della richiesta stessa.
L'utente può annullare una richiesta se non risulta ancora inviata alla biblioteca prestante.

Il servizio si svolge con le seguenti modalità: 

  • è gratuito nel caso di scambi con biblioteche esterne con cui il Sistema Bibliotecario ha stipulato convenzioni o accordi specifici; 
  • comporta dei costi, a carico dell'utente o della biblioteca richiedente, a titolo di rimborso forfettario, per gli scambi con biblioteche non convenzionate (delibera del CDA del 1.06.1999 e successive modifiche). 

Le Biblioteche si impegnano a:

  • indirizzare le richieste prioritariamente alle biblioteche con cui il servizio è gratuito
  • evadere la richiesta di digitalizzazione di articoli dai periodici posseduti a stampa entro 48 ore lavorative
  • trasmettere la richiesta alla biblioteca prestante nel più breve tempo possibile e comunque fino a tre richieste per utente entro tre giorni lavorativi; 
  • farsi carico di tutti i pagamenti da effettuare a favore delle biblioteche prestanti e a chiedere il rimborso forfetario all'utente;
  • avvisare l'utente entro 24 ore dall'arrivo in biblioteca del documento
  • contattare l'utente ogni qual volta sia necessario acquisire il suo consenso o ulteriori informazioni, anche in merito a variazioni di costo,  al fine di garantire il rapido proseguimento dell'iter di una richiesta.

L’utente si impegna a:

  • compilare correttamente i moduli online
  • controllare le comunicazioni da parte delle Biblioteche nei canali istituzionali
  • ritirare il materiale richiesto
  • pagare il rimborso del servizio ove previsto e nelle modalità indicate
  • avere cura del materiale in prestito e restituirlo nei tempi previsti

e. Informazione bibliografica e assistenza alla ricerca

Le Biblioteche offrono un servizio di assistenza e di informazioni bibliografiche a supporto dello studio e della ricerca anche su appuntamento, in presenza o online.

A tal fine garantiscono:

  • adeguata disponibilità di strumenti sia cartacei che elettronici per la ricerca di informazioni e di materiale bibliografico utile per i vari ambiti disciplinari
  • supporto nell'utilizzo degli strumenti di ricerca bibliografica
  • assistenza personalizzata per richieste complesse in tempi che possono essere concordati
  • un servizio di informazione online che fornisce risposte a domande relative ai servizi e alle risorse del SBA, entro tre giorni lavorativi.

f. Attività formative

Le Biblioteche organizzano corsi in presenza e online per l'apprendimento delle competenze relative alle tecniche di ricerca documentale e all'uso degli strumenti e delle risorse informative, anche in modalità e-learning.

I corsi possono dare adito al riconoscimento di crediti formativi (CFU), così come stabilito da singoli corsi di laurea, e rilasciare un attestato di frequenza.

Le Biblioteche programmano inoltre periodicamente e su richiesta visite guidate e incontri per promuovere i servizi offerti, orientare e informare i propri utenti su spazi e collezioni.

g. Supporto alla valorizzazione dei prodotti della ricerca

Le Biblioteche garantiscono, in collaborazione con i Dipartimenti, i Centri e le Aree dell'Ateneo:

  • assistenza nell'utilizzo e cura del repository istituzionale ad accesso aperto dei prodotti della ricerca scientifica (Flore)
  • valorizzazione e disseminazione dei prodotti della ricerca scientifica
  • supporto al monitoraggio della produzione scientifica in occasione di processi decisionali/valutativi interni o esterni all'Ateneo
  • organizzazione di attività formative e di sensibilizzazione per la promozione della diffusione dell'accesso aperto.

Informazioni alla pagina: https://www.sba.unifi.it/p782.html 

h. Promozione culturale

Le Biblioteche promuovono, organizzano e supportano iniziative culturali aperte al pubblico, quali mostre, fisiche e virtuali, presentazioni di libri e di collezioni, conferenze seminari e convegni, anche in collaborazione con altri enti e istituzioni. 

A tale scopo prestano le proprie opere secondo le procedure previste dalle normative vigenti in materia (http://sa-toscana.beniculturali.it/index.php?id=215)

Partecipano inoltre alle iniziative di divulgazione scientifica promosse dall'Ateneo.

i. Riproduzioni

Nelle Biblioteche sono disponibili servizi di riproduzione.

E’ consentita la riproduzione, anche con mezzi propri, del materiale bibliografico per uso di studio e ricerca, nel rispetto della normativa vigente e di quanto previsto dall'art.108 del Codice dei beni culturali e del paesaggio.

Per le opere antiche, rare e di pregio la riproduzione deve essere effettuata con modalità e attrezzature che non comportino danni e non mettano a rischio l’integrità del materiale.
Sono esclusi dalla libera riproduzione i beni librari ed archivistici sottoposti a restrizioni di consultabilità decretate dai Soggetti competenti.

Per la riproduzione del materiale per scopi commerciali si veda il Regolamento per l'autorizzazione alle riproduzioni fotografiche e filmografiche in merito alla modulistica e alle tariffe applicate.

4. Comunicazione

Le Biblioteche assicurano una continua e completa informazione sui servizi attraverso il sito web del Sistema Bibliotecario d’Ateneo e una pluralità di altri canali informativi.

Le Biblioteche utilizzano anche alcuni social network attivati dall’Ateneo fiorentino, per segnalare eventi, proposte di lettura e rubriche periodiche su fondi speciali, e per offrire al pubblico l’opportunità di interazione con i bibliotecari. 

I canali social sono regolati dalla Social Media Policy d’Ateneo che ne precisa i termini di servizio e prescrive i comportamenti degli utenti.

5. Tutela e riservatezza

L'utente può presentare reclami, formulare osservazioni e suggerimenti per il miglioramento dei servizi alla Direzione delle Biblioteche o al Direttore Tecnico, che si impegnano, dopo una attenta analisi, a rispondere entro quindici giorni dalla ricezione della segnalazione.

Le Biblioteche garantiscono ad ogni utente l'accesso alle informazioni che lo riguardano e che i suoi dati personali vengano utilizzati unicamente per la gestione dei servizi, in conformità al D. Lgs. n. 196/2003 sulla tutela dei dati personali, al Regolamento di Ateneo in materia e al GDPR UE 2016/679. L’informativa ai sensi dell’art. 13 dello stesso D. Lgs. è disponibile alla pagina www.siaf.unifi.it/CMpro-v-p-606.html.

Ultimo aggiornamento

12.12.2021

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni