MENU

Congresso straordinario degli scienziati italiani convocati in Firenze nell'autunno del 1861

Congresso straordinario degli scienziati italiani 1861Documentoin formato PDF formato PDF
(clicca sull'immagine)

Riproduzione integrale

 

  • Pubblicazione: Firenze : Dalla Tipografia Galileiana di M. Cellini e C., 1861
  • Descrizione fisica: 27 p. ; 29 cm.
  • questo libro in OneSearch

Si tratta della convocazione da parte della Reale Accademia economico-agraria dei Georgofili di Firenze, a firma del Presidente Cosimo Ridolfi, datata 21 luglio 1861 e inserita nell'incipit della pubblicazione medesima, con il titolo: Convocazione di uno straordinario Congresso scientifico in Firenze nel 1861, all'effetto di rivedere i relativi Regolamenti.

Il Congresso fu convocato appunto a scopi organizzativi e normativi. Colpisce tuttavia l'orgoglio con cui Ridolfi rivendica il ruolo propulsivo che gli scienziati italiani seppero assumere negli anni cruciali del Risorgimento: "L'Italia quando altro non era nell'ordine politico che un aggregato di Stati mancipi e divisi, già aveva conseguita la sua unità nell'ordine intellettuale, mercè de' Congressi Scientifici ... non vi ha chi non ponga in dubbio la proficuità degl'influssi esercitati dalle personali comunanze e dalle intellettuali lucubrazioni di tali assemblee sul preordinamento di quella nazionale ricostituzione che è ormai prossima a diventare compiuta".

In questo senso risulta quanto mai efficace la conclusione del Saluto di Ridolfi ai partecipanti, quando ripropone le sue stesse parole pronunciate al Congresso fiorentino del 1841: "non esistevano più né mari né monti, poiché l'industria compagna d'un generoso pensiero, cancellò quegli ostacoli, fece dei varj popoli una sola famiglia, e in questo numero, l'Italia che per geografica forma e per antiche memorie aveva difficoltà da vincere maggiori d'ogni altra terra, pur le aveva vinte e ne godeva". Oggi ripeterò quelle stesse parole che son fatte a mille doppi più opportune, benedicendo la Provvidenza che mi ha serbato a vederle compitamente avverate in modo maraviglioso per la virtù del braccio, per la concordia degli animi, pel senno civile di un popolo non minore a quanti più illustri rammemora e commenda la Storia".

Documenti correlati

Annotazione dal libro degli inventari della Biblioteca di Scienze - sezione di Fisica

Miscellanee di Chimica Fisica e Scienze

Documento in formato PDF formato PDF
(clicca sull'immagine)

Riproduzione  della annotazione manoscritta, nel registro della Biblioteca di Fisica, dei Manoscritti autografi dei Congressi degli Scienziati italiani  1848 - 1861 - 1862

Ultimo aggiornamento

07.06.2022

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni