Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
  • OneSearch
  • Servizi on-line

FAQ (domande frequenti)

 

Domande

Risposte

Che cosa è SFX?

SFX è un acronimo per : Special effects oppure, se preferite, Search For X?.

SFX è un sistema di reference linking, uno strumento di aiuto alla ricerca che facilita l'integrazione tra le diverse risorse elettroniche, basi di dati, riviste elettroniche, cataloghi ed altre risorse informative. Consente il collegamento diretto tra le citazioni di articoli, libri, e-prints, etc rintracciate su di una banca dati e le risorse disponibili e i servizi specifici erogati per gli utenti della Università di Firenze.

Facendo una ricerca, accanto ad ogni risultato comparirà un pulsante sfx. Cliccando sul pulsante l'utente vedrà aprirsi una finestra che lo condurrà verso il documento più appropriato (ad esempio l'articolo a testo pieno - se esiste e se l'utente ha il permesso di visualizzarlo - l'abstract, una recensione eccetera), o verso il servizio che gli consentirà di ottenerlo (per esempio il document delivery.

La particolarità di SFX è di essere sensibile al contesto, capace cioè di riconoscere in base al range IP l'identità della istituzione dalla quale si effettua la ricerca, ad esempio tutti i pc della rete dell' Università di Firenze, e di collegare tra loro solo le risorse elettroniche cui si ha diritto di accedere ed attivare solo quei servizi che il Sistema bibliotecario ha deciso di erogare, tra tutti quelli che SFX rende disponibili.

SFX dunque troverà per voi il testo in formato elettronico di un articolo citato su di una banca dati, sempre che l'Università di Firenze sia abbonata alla versione elettronica della rivista.

come funziona SFX

Come si usa SFX?

Usare SFX è molto semplice: effettuata la ricerca su di una banca dati e individuata la citazione di un articolo/documento che interessa, sarà sufficiente cliccare sul pulsante con il logo SFX che compare accanto, si aprirà una finestra che presenta il menu di SFX con la lista delle opzioni e dei servizi disponibili per quell'articolo/documento.

I servizi variano in corrispondenza delle risorse a cui ci si riferisce, il menù cambia a seconda si tratti di libri o articoli di riviste.

Nel caso sia disponibile la versione elettronica di un articolo la prima opzione offerta da SFX sarà l'accesso diretto al testo completo.

Se la versione elettronica non è disponibile
SFX permette di:

  • Verificare la disponibilità della versione cartacea del documento presso le nostre biblioteche, consultando il catalogo collettivo di Ateneo,
  • Oppure, se non rintracciato localmente, verificare la disponiblità del documento in altre biblioteche consultando il Catalogo Nazionale dei Periodici - ACNP e il Catalogo del Servizio Bibliotecario Nazionale - SBN
  • Formulare una richiesta di fornitura di documenti: Document delivery o Prestito interbibliotecario

Altri servizi connessi:

  • rintracciare altri riferimenti bibliografici relativi all'autore
  • verificare se l'articolo è citato in altri articoli
  • per le riviste: reperire informazioni aggiuntive attraverso banche dati (Ulrich's, PubList)
  • per i libri: attivare servizi di ricerca e acquisto nei siti delle librerie online (Amazon, Barnes & Nobles , Blackwell's online Bookshop)
  • inoltrare una richiesta di informazioni al bibliotecario

Chi può usare SFX?

Il pulsante SFX e i relativi servizi sono disponibili per tutti gli utenti dell'università di Firenze, docenti, ricercatori, studenti, personale tecnico-amministrativo. L'accesso è libero da tutte le postazioni in rete di Ateneo riconosciute automaticamente tramite il numero IP dei pc.

Quando compare il pulsante SFX?

Tutte le volte che ci troviamo all'interno di banche dati e risorse web , in abbonamento e/o ad accesso libero, che sono compatibili con la tecnologia di SFX , in questo caso vengono anche definite sorgenti SFX (sfx sources). Al loro interno ogni singolo record mostrerà il pulsante Non tutte le banche dati supportano questo servizio.
La lista seguente identifica le risorse attivate al momento dal Sistema bibliotecario dell'Università di Firenze.
L'elenco è in aggiornamento continuo

ATTIVE

  • Art full text
  • Art Index retrospective
  • Avery Index to Architectural Periodicals
  • Blackwell Synergy
  • Child Development and Adolescent Studies
  • Compendex (senza pulsante, solo testo SFX)
  • Embase.com
  • Worldwide Political Science Abstracts (CSA)
  • DAAI: design and applied art index
  • Historical Abstracts
  • Inspec (senza pulsante, solo testo SFX)
  • International Bibliography of Theatre & Dance with full text
  • JSTOR
  • LISA: Library and Information Science Abstracts
  • MathSciNet
  • MLA 
  • PCI FT 
  • ScienceDirect
  • Sociological Abstracts
  • Swets
  • Ulrich's Periodicals Directory
  • Art Index
  • CAB Abstracts
  • Current Contents Search®
  • EBSCOhost EJS
  • EconLit
  • FRANCIS
  • ICONDA
  • Ingenta
  • Institute of Physics Journals (IOP)
  • PAIS International
  • Philosopher's Index, The
  • PsycINFO®
  • PubMed
  • Scifinder Scholar
  • Web of Science (Web of Knowledge)
  • Zoological Record

Come si presenta il pulsante SFX?

La collocazione e la forma del pulsante sfx possono variare a seconda dal database utilizzato, in alcuni casi si trova già a livello di citazione breve, in altri, per visualizzarlo, occorre passare al record completo.

Generalmente il pulsante si presenta in questa forma:icona sfx, in qualche caso però non vi è pulsante ma solo un testo linkabile: a.e Trova con SFX

Che cosa succede quando si clicca sul pulsante?

Viene attivata una richiesta SFX:
Vuol dire che dal sorgente (la banca dati che stiamo interrogando) si crea, tramite un procedimento che si fonda sul protocollo OpenURL, un contatto con il nostro server SFX, al quale viene inviata la descrizione della notizia bibliografica dalla quale è stato attivato il pulsante SFX.
Nel server SFX sono configurati tutti i dati relativi alle risorse elettroniche disponibili nella Università di Firenze, oltre ai servizi in rete implementati. Il server confronta i dati in arrivo con quelli residenti, valuta le possibilità a disposizione nel database di SFX (determinate dagli abbonamenti sottoscritti con le relative "soglie" di accessibilità legate a vincoli temporali, o a enti di appartenenza, limiti di accesso etc.; dall'esistenza di servizi in rete gratuiti; dalle tipologie di servizi attivate) e restituisce l'elenco dei servizi appropriati in relazione alla risorsa di partenza nel sorgente.
Per esempio se le Biblioteche dell'Università di Firenze hanno un abbonamento elettronico a GEODERMA dal 1995-, e trovate in una banca dati come CAB Abstracts la citazione di un articolo del 1992, non vedrete apparire il link alla copia elettronica poiché il nostro abbonamento non include questa annata, bensì il link appropriato che vi condurrà all'OPAC di Ateneo che mostra la disponibità della copia cartacea presso la Biblioteca di Scienze Tecnologiche.

Su quale tecnologia si basa SFX?

SFX è una tecnologia di link-server prodotta da Exlibris e basata sullo standard OpenURL, sviluppato negli anni 90 da Herbert Van de Sompel e Oren Beit-Arie dell' Università di Ghent. L'idea alla base è che i links conducano gli utenti direttamente alle risorse appropriate.

E' un prodotto context sensitive capace di individuare l'accesso più appropriato per l'utente e indirizzarlo ad esso in maniera automatica.

OpenURL: si tratta di un protocollo Internet per l'interoperabilità tra le risorse che è diventato standard NISO (National Information Standards Organization). E' basato su una richiesta HTTP, attivata quando si clicca sul pulsante, che genera una URL dinamica che invia al server SFX pacchetti di metadati descrittivi trasportabili su Web contenenti, codificati con un formato standard, i dati identificativi di un articolo o di una rivista (issn, titolo, autore, anno, issue, volume, pagina iniziale, etc...). Il server SFX accetta i metadati dall'OpenURL, li analizza, intercetta l'identità dell'utente e crea dinamicamente i collegamenti ai servizi legati a quella particolare risorsa.

Perchè non compare sempre il collegamento al testo completo in formato elettronico?

Le possibili ragioni sono:

  • Esiste solo la versione cartacea
  • L'Università non ha un abbonamento per l'accesso on line alla rivista contenente l'articolo
  • Articoli pubblicati molto recentemente potrebbero non essere ancora disponibii sul web site dell'editore
  • Se la rivista elettronica contenente l'articolo cercato risulta tra quelli in abbonamento online, il collegamento alla rivista attraverso SFX potrebbe non essere disponibile perché il sistema non è stato configurato correttamente.
  • In questo caso vi chiediamo gentilmente di segnalare l'anomalia al Servizio di Assistenza Tecnica.

Perché consultando una banca dati non compare il pulsante SFX?

Potrebbe trattarsi di una risorsa che non supporta ancora lo standard OpenURL, a.e. le banche dati giuridiche italiane.

Vedi in proposito la lista delle risorse attivate

Come mai in alcuni casi il menu di SFX presenta più di una possibilità di accesso al testo in formato elettronico per lo stesso articolo?

Lo stesso articolo in formato elettronico testo può essere disponibile su diverse piattaforme di distribuzione, principalmente quella dell'editore individuale ma anche quelle di altri servizi terzi che aggregano più editori. SFX fornisce i collegamenti verso tutte le diverse versioni elettroniche dell'articolo per le quali l'Università di Firenze abbia un abbonamento on line. Ad esempio un articolo può essere presente e accessibile sia presso il sito dell'editore Blackwell ma anche tramite il servizio JSTOR.
Potere quindi scegliere basandovi sia sulla facilità di utilizzazione dell'interfaccia che sulle diverse modalità di accesso all' articolo, tra un link che conduce direttamente al testo piuttosto che alla pagina principale della rivista o all'indice.

Perchè quando il testo in formato elettronico è disponibile non sempre si arriva direttamente all'articolo?

SFX porta l'utente il più vicino possibile all'articolo. Qualche volta , in ragione della stuttura del web site dell'editore o del fornitore, SFX non è in grado di linkare direttamente al livello dell'articolo, il meglio che può fare allora è di condurvi agli indici o alla pagina iniziale della rivista. A partire da questo punto dovrete effettuare la ricerca da soli navigando sul sito dell'editore sulla base del riferimento bibliografico (anno, numero del volume, pagina iniziale).

Perchè selezionando i Cataloghi in linea in alcuni casi compare direttamente la notizia bibliografica corrispondente al riferimento bibliografico, in altri viene restituito risultato nullo?

La ricerca automatica della notizia nei cataloghi viene effettuata confrontando i valori ISSN/ISBN, ed anche titolo e autore della notizia di partenza. La scheda bibliografica corrispondente al riferimento viene recuperata quando c'è esatta corrispondenza tra i valori della citazione nella banca dati e quelli del record catalogato localmente.
In caso contrario viene restituito risultato nullo

Perchè selezionando i Cataloghi in linea in qualche caso compare la maschera di ricerca principale vuota?

Occasionalmente potrebbe capitare che i valori ISSN/ISBN e i dati su titolo e autore non siano riportati correttamente ed SFX per ragioni tecniche non possa operare il confronto per recuperare il record nel catalogo.
Viene presentata comunque la maschera di interrogazione vuota per consentire all'utente di effettuare una ulteriore ricerca per campi e ovviare quindi al problema .

SFX si attiva solo quando è possibile ottenere il testo completo?

No. SFX ad ogni richiesta dell'utente risponde sempre presentando la finestra con il menu dei servizi di linking appropriati al contesto, mostrando ciò che è effettivamente disponibile a.e. se il testo completo non è accessibile, si offriranno comunque servizi alternativi (abstract, TOC-table of contents, ecc.).

Perché si aprono più "finestre"?

In generale usando SFX si aprono tre diverse finestre: quella della risorsa sorgente dalla quale state effettuando la ricerca, quella del menu dei servizi SFX e in ultimo quella della risorsa obiettivo verso la quale volete connettervi.
Le finestre rimangono aperte sul desktop fino a quando non le chiudete o interrompete il programma.

Come mai a volte accanto al pulsante SFX ne compare un altro che segnala anch?esso la possibilità di collegamento al testo completo in formato elettronico?

In questi casi ci troviamo all'interno di una risorsa che offre dei propri servizi di collegamento all'eventuale testo elettronico completo. Si tratta però di links generici che indicano solo la presenza presso l'editore o l'aggregatore di una versione elettronica, ma non la effettiva disponibilità dell' accesso . Sono links offerti a tutti, che, non riconoscendo l'identità dell'utente, possono condurre vicoli ciechi.

Per saperne di più

Home Unifi Home SBA

Inizio pagina