Home page > Chi siamo > Regolamenti e atti  > Accordi, convenzioni, protocolli d'intesa > SBART - Convenzione per la gestione di servizi tra gli atenei di Firenze Pisa e Siena

SBART - Sistema bibliotecario atenei Regione Toscana

Convenzione per la gestione dei servizi di prestito, prestito interbibliotecario, fotoriproduzione e stampa in rete tra 


UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE rappresentata Magnifico Rettore prof. Luigi Dei, autorizzato dal Senato Accademico nella seduta dell’11 novembre 2015
UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PISA rappresentata dal Magnifico Rettore prof. Massimo Augello, autorizzato dal Senato Accademico nella seduta del 25 novembre 2015
UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SIENA rappresentata dal Magnifico Rettore prof. Angelo Riccaboni, autorizzato dal Senato Accademico nella seduta del 10 novembre 2015

di seguito individuati come istituzioni aggregate.

PREMESSO CHE

  • ai sensi dell’art. 15 della Legge del 7 agosto 1990 n. 241 le Amministrazioni Pubbliche possono sempre concludere tra loro accordi per disciplinare lo svolgimento in collaborazione di attività di interesse comune;
  • le istituzioni firmatarie hanno avviato un processo di federazione dei rispettivi Sistemi bibliotecari – denominato SBART: Sistema Bibliotecario degli Atenei della Regione Toscana - al fine di garantire una piena circolazione dei propri utenti istituzionali all’interno delle diverse strutture di servizio;
  • questo processo, iniziato negli anni 2000 con la gestione congiunta delle trattative per l’acquisto delle risorse elettroniche (all’interno del Consorzio CIPE), è proseguito con l’adozione e la gestione in modo congiunto di piattaforme tecnologiche comuni (Ex Libris: SFX e Metalib) per l’accesso e la fruizione delle risorse elettroniche e ha portato alla creazione di un nuovo strumento unico di ricerca bibliografica, discovery, denominato One Search per i tre Atenei per la ricerca aggregata, in un unico contenitore, di ogni tipo di collezioni possedute (catalografiche, elettroniche, digitalizzate, anagrafi della ricerca, ecc.);
  • il nuovo strumento di ricerca One Search mette a disposizione degli utenti un patrimonio di circa 4.000.000 di descrizioni bibliografiche, decine di migliaia di riviste elettroniche, migliaia di documenti digitalizzati e ricchi archivi istituzionali;
  • lo scambio di articoli di riviste e libri è attualmente prassi comune tra i tre Atenei e tale procedura comporta oneri aggiuntivi per tutti i soggetti coinvolti nella gestione economicocontabile del servizio, anche in considerazione dell’applicazione di tariffe di rimborso spese per la fornitura del servizio stesso;
  • le istituzioni firmatarie hanno bandito una gara per l’assegnazione ad un unico soggetto, per tutte le sedi di servizio bibliotecario dei tre Atenei, dei servizi di fotoriproduzione e stampa in rete;

in considerazione di quanto sopra, le istituzioni interessate intendono formalizzare il presente accordo al fine di regolare in modo omogeneo e coerente i servizi offerti al pubblico, in modo da favorire e incoraggiare una piena circolazione dei propri utenti istituzionali all’interno delle diverse strutture di servizio bibliotecario nei tre Atenei.

ART. 1 PREMESSE

Le premesse costituiscono parte integrante del presente protocollo d’intesa.

ART. 2 OGGETTO

Oggetto del presente accordo è la definizione di regole e costi omogenei per l’accesso ai servizi di consultazione, reference (anche on-line), prestito, prestito interbibliotecario, fotoriproduzione e stampa in rete.

ART. 3 CONSULTAZIONE E PRESTITO

Gli utenti istituzionali dei tre Atenei (studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo) potranno accedere liberamente al servizio di consultazione del patrimonio bibliografico e documentale delle diverse biblioteche, potranno accedere ai servizi di prestito presso una qualsiasi sede bibliotecaria - esibendo il proprio tesserino identificativo - accedendo liberamente, e senza ulteriori formalità, a tutti i servizi resi disponibili dalla singola biblioteca, ivi inclusi la consultazione in sede delle risorse elettroniche e delle banche dati in rete.

A tutti gli utenti verranno garantite le stesse condizioni e la stessa durata del prestito prevista per i propri utenti istituzionali nella singola struttura di servizio.

Gli utenti potranno anche fruire di un servizio di riconsegna differita, che permetterà loro di prendere il documento in prestito in una qualsiasi delle sedi di servizio ed effettuare la riconsegna presso una sede bibliotecaria della propria città di residenza, abilitata alla riconsegna.

ART. 4 SERVIZIO DI REFERENCE

Gli utenti istituzionali dei tre Atenei potranno fruire del servizio di consulenza e reference in tutte le strutture bibliotecarie dello SBART. Durante il periodo di valenza del Protocollo d’intesa saranno
sperimentate e messe a punto procedure che garantiscano un servizio di reference on-line integrato tra i tre Atenei.

ART. 5 PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO

Tutte le strutture di servizio dei tre Atenei si impegnano a realizzare i servizi di prestito
interbibliotecario e document delivery (anche in formato elettronico) in regime di scambio gratuito.

A tal fine, le biblioteche si impegnano a:

  • richiedere i documenti per conto dei loro utenti che ne faranno esclusivo uso personale perscopi di studio e di ricerca;
  • evadere le richieste di documenti nel minore tempo possibile, compatibilmente con i loro impegni istituzionali;
  • utilizzare le procedure del circuito NILDE per la diffusione del document delivery in ambito accademico;
  • rispettare, relativamente ai documenti elettronici, le clausole contrattuali in vigore, nonché la vigente normativa sul Diritto d’autore (Legge n.633 del 22.04.1941 e successive modifiche e integrazioni);
  • inviare i volumi tramite posta o corriere e garantire il più possibile l’invio degli articoli in formato elettronico.

ART. 6 FOTORIPRODUZIONE E STAMPA IN RETE

Gli utenti dei tre Atenei potranno accedere liberamente al servizio di fotoriproduzione, stampa in rete e digitalizzazione di documenti, presso una qualsiasi sede di servizio - esibendo il proprio tesserino identificativo - accedendo liberamente alle apparecchiature predisposte in ciascuna struttura bibliotecaria.

Il servizio avrà le seguenti caratteristiche:

  • il costo delle riproduzioni, stampe e digitalizzazioni sarà omogeneo per tutte le strutture e sarà quello determinato dalle procedure di aggiudicazione della gara appositamente esperita;
  • gli utenti potranno accedere al servizio presso tutte le strutture bibliotecarie dello SBART, utilizzando lo stesso credito da loro acquistato;
  • i singoli utenti resteranno unici responsabili del rispetto della normativa sul Diritto d’autore (Legge n.633 del 22.04.1941 e successive modifiche e integrazioni), in particolare per quanto stabilito rispetto alle percentuali di materiale riproducibile.

ART. 7 COORDINAMENTO DEI SERVIZI

Al fine di consentire lo scambio di informazioni tra le istituzioni aggregate e di monitorare la gestione dei servizi, è costituito, per tutta la durata dell’accordo, un Comitato tecnico di Gestione composto dai responsabili del Sistema bibliotecario di ogni Ateneo stipulante (o loro delegati).

ART. 8 DURATA

Il presente accordo entrerà in vigore dalla data di sottoscrizione, avrà durata quinquennale e potrà essere rinnovato.

ART. 9 RECESSO

Ciascuna Istituzione potrà recedere dal presente accordo dandone comunicazione alle altre Istituzioni con almeno sei mesi di anticipo rispetto al momento in cui cesserà di garantire i servizi assicurati con il presente accordo.

ART. 10 REGISTRAZIONE

Il presente Accordo che sarà sottoscritto in modalità digitale a norma di legge - è soggetto a
registrazione in caso d’uso ai sensi dell’ art. 4 della Tariffa, Parte II, allegata al D.P.R. n. 131/86.

E’ inoltre soggetto ad imposta di bollo ai sensi dell’ art. 2 della tariffa, Parte I, annessa al D.P.R. 26 ottobre 1972 n. 642 a cui provvederà l’Università di Siena, assolvendola in modo virtuale (Autorizzazione dell’Agenzia delle Entrate di Siena del 27 agosto 2014 prot. n.31068/2014)..
4

ART. 11 TRATTAMENTO DATI

Le parti si impegnano reciprocamente a trattare e custodire i dati e le informazioni, sia su supporto cartaceo che informatico, relativi all’espletamento di attività riconducibili alla presente convenzione in conformità alle misure ed agli obblighi imposti dal D.Lgs 30.06.2003 n.196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e s.m.i.

ART. 12 – FORO COMPETENTE

Per ogni eventuale controversia inerente all’esecuzione del presente accordo sarà competente il foro di Siena.

 

Letto, approvato e sottoscritto (anche ai sensi e per gli effetti dell’art. 1341 p.c. per l’art.8-Recesso – e per l’art.11 – Foro Competente)

Firenze, 12 aprile 2016

 
ultimo aggiornamento: 28-Apr-2016
Home Unifi Home SBA

Inizio pagina