Fondi e collezioni speciali della Biblioteca di Scienze tecnologiche

Sede di Agraria

Fondo Armando Maugini

Pervenuto alla biblioteca come dono degli eredi di Armando Maugini nel 1985. Il fondo comprende 1.648 unità inventariali, di cui 558 opuscoli, di argomento agronomico ed economico (1900-1970) con particolare riferimento al periodo fascista e ai possedimenti italiani in Africa (Libia, Somalia, Cirenaica eccetera). Sono inoltre presenti 139 carte geografiche (edite principalmente dal Ministero degli Esteri, IGM, De Agostini, anni 1930-1950) delle colonie italiane in Africa.

Armando Maugini (Messina, 1889 - Firenze, 1975) fu direttore dell'Istituto agricolo coloniale italiano dal 1924 al 1964 e dal 1933 libero docente in Agricoltura tropicale ed Economia agraria tropicale all'Università degli studi di Firenze.

Fondo Nello Niccoli

Dono della famiglia di Nello Niccoli nel 1978. Consiste di 228 monografie di argomento agronomico, meccanico-agrario ed economico-agrario, edite dal 1890 al 1950.

Fondo Arrigo Serpieri

Il fondo è composto da oltre 2700 documenti tra monografie, estratti, fascicoli di riviste, opuscoli, di argomento economico, economico agrario, storico politico e sociale pubblicati prevalentemente nella prima metà del secolo scorso e che costituirono materiale di studio e di lavoro di Arrigo Serpieri durante gli anni trascorsi alle Cascine, dove fu direttore dal 1912 dell'Istituto superiore forestale nazionale, poi Regio istituto superiore agrario e forestale poi Facoltà di Agraria, docente di Economia ed Estimo rurale fino al 1925, titolare della cattedra di Economia e politica agraria fino al 1936 e di nuovo dal 1947.

Sono state catalogate 2367 opere (in corso di completamento il resto della raccolta) tra le quali di notevole interesse circa 1000 opuscoli selezionati e raccolti in 43 volumi. Molti sono i documenti con dediche autografe, altri corredati di note a margine e appunti a mano dell'autore, tracce significative del suo percorso di studioso e docente.

Fondo Vallombrosa

Il fondo è costituito dalla collezione libraria della Biblioteca del Regio Istituto forestale di Vallombrosa, la prima scuola di selvicoltura nazionale fondata nel 1869 nell'Abbazia. Divenuto poi Istituto Superiore forestale nazionale, viene trasferito nel 1913 nella sede attuale delle Cascine diventando nel 1924 Regio Istituto Superiore Agrario e Forestale, poi dal 1936 incorporato nella Regia Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Agraria e Forestale.

La raccolta vallombrosana fu curata all'origine da Adolfo Di Berenger, primo direttore dell'Istituto, considerato il padre fondatore della selvicoltura italiana.

Conteneva diverse opere edite nei secoli XVI-XVIII, molti volumi opuscoli e trattati tecnici e scientifici ottocenteschi delle scuole forestali tedesco-austriaca e francese. Nel 1913 anche i volumi della biblioteca vengono spostati nella palazzina delle Cascine al seguito dell'Istituto a formare il nucleo originario della Biblioteca universitaria nell'attuale collocazione.

Sede di Architettura

Fondo storico

Il fondo storico comprende circa 700 volumi antichi e rari con data anteriore al 1901 collocati per formato. La collezione  riunisce i fondi antichi e storici degli ex-dipartimenti, integrandoli al fondo antico e storico di Architettura, permettendo così per la prima volta di conservare in una unica sede, appositamente progettata, tutta la collezione storica della Biblioteca.

Sede di Ingegneria

Carte I.G.M. (Istituto Geografico Militare)

Si tratta di circa 3.000 carte geografiche e topografiche, altimetriche, eccetera, in varie scale, donate dall'Istituto Geografico Militare [1985]. Il materiale, che comprende molti doppioni, è suddiviso per aree geografiche e con segnalazione delle eventuali diverse datazioni.

In buone condizioni di conservazione.

Fondo Collegio Ingegneri e Architetti di Firenze

Circa 300 monografie e 31 testate di riviste pubblicati tra l'inizio dell'Ottocento e la prima metà del Novecento, prevalentemente di ingegneria meccanica, idraulica, del vapore e ferroviaria.

Fondo Luigi Montefusco

Donato nel 2013 e specializzato in ingegneria idraulica, è composto da circa 1200 monografie e alcune annate di riviste, pubblicati prevalentemente nel Novecento, Ottocento e dopo il 2000.

Fondo Officine Galileo

Pervenuto in dono dalle Officine Galileo (1975) è composto da più di 1000 tra monografie, riviste e opuscoli che riguardano elettricità, elettromagnetismo, ottica e altri rami dell'ingegneria tra cui quella militare. Si tratta in gran parte di materiale pubblicato nella prima metà del Novecento, con una significativa presenza di materiale ottocentesco.

Comprende anche un fondo archivistico (in via di schedatura) di alcune migliaia di lastre fotografiche e foto su carta di strumentazione tecnica e cartografia.

 
ultimo aggiornamento: 08-Apr-2017
Home Unifi Home SBA

Inizio pagina