News

home page > News > Per il centenario di Casamassima
08 Marzo 2016 - 10:35    Stampa la notizia: Per il centenario di Casamassima
Biblioteca Umanistica

Notizie Per il centenario di Casamassima

Alle biblioteche Umanistica e Crocetti mostra di documenti e volumi dal Fondo librario

Dalla biblioteca privata di Emanuele Casamassima (1916-1988): spunti per un ricordo nel centenario della nascita

14 marzo - 22 aprile 2016
Biblioteca Umanistica - sede di Lettere  (orario 9.00-19.00 dal lun. al ven.)
Biblioteca Crocetti, p.za Brunelleschi 4 (orario lun. merc. e ven. 9.00-14.30, mar. e giov. 9.00-19.00)

Emanuele Casamassima nacque il 14 marzo 1916. Prima e oltre che noto studioso e professore di codicologia e paleografia nelle Università di Trieste e di Firenze, fu bibliotecario dal 1949 a Firenze e a Roma, quindi direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze che salvò dal disastro del 4 novembre 1966. La mostra bibliografica lo ricorda in occasione dell’anniversario della nascita, traendo spunto dai volumi della biblioteca privata, ora fondo librario della Biblioteca Crocetti, recentemente catalogato e trasferito nei depositi della Biblioteca Umanistica.

L’esposizione inizia con un’ampia sezione bio-bibliografica dove una selezione di volumi dalla libreria personale di Casamassima e alcuni documenti d’archivio ne rievocano le tappe principali della vita e delle opere. La mostra si articola quindi per sezioni tematiche: a partire dai volumi che ne tracciano le due anime, quella del bibliotecario e quella del paleografo, nonostante il Fondo librario non possa qualificarsi propriamente come biblioteca professionale o di studio; per continuare con le vetrine dedicate ai libri di storia dell’arte, passione nota di Casamassima, che qui si valorizza nelle sue specificità e nel profilo culturale del possessore.

Il percorso espositivo prosegue presso la Biblioteca Crocetti, con una prima sezione che illustra come il rapporto di Casamassima con la Biblioteca stessa risalga alle sue origini per l’amicizia col suo fondatore, Luigi Crocetti, e la collaborazione con la Regione Toscana. Segue la sezione con gli estratti scelti dal corposo nucleo che si conserva nel Fondo ad esemplificare le vastissime relazioni intrattenute da Casamassima nel corso della vita; tuttora dialoganti con gli archivi e le biblioteche delle decine di corrispondenti e reso ancor più prezioso dalla mancanza di un nucleo documentario personale unitario. Chiude la mostra una sezione dedicata alla “amatissima Grecia”, oggetto di studio, meta di numerosi viaggi, luogo fisico e mitico di Emanuele Casamassima, quasi metafora dell’intera esistenza.

La mostra e il catalogo (di prossima pubblicazione) sono a cura di Tiziana Stagi, con la collaborazione della Biblioteca Crocetti.

All’inaugurazione, prevista per il 15 marzo (ore 16.00, Sala Comparetti), interverranno: Floriana Tagliabue (direttore della Biblioteca Umanistica), Chiaretta Silla (Dirigente del Settore Biblioteca e documentazione. Archivio e protocollo del Consiglio regionale della Toscana), Mauro Guerrini (docente di Biblioteconomia dell’Università degli studi di Firenze), Luca Bellingeri (direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze), Tiziana Stagi (Biblioteca Umanistica).

Nell'ambito della mostra, lunedì 4 aprile alle ore 11.00 presso la Sala Comparetti il prof. Stefano Zamponi ricorderà "Emanuele Casamassima professore di codicologia e paleografia presso l'Università degli studi di Firenze".

 

Locandina

Depliant

Home Unifi Home SBA

Inizio pagina