INDICE DELLA MOSTRA (ordine cronologico)

Ricordi politici di un fantaccino del Parlamento italiano

Ricordi politici di un fantaccino del Parlamento italianoDocumento in formato PDF formato PDF
(clicca sull'immagine)

Riproduzione integrale

 

  • Autore: Paolo Mantegazza
  • Pubblicazione: Firenze : Bemporad, 1897
  • Descrizione fisica: 259 p. ; 19 cm.
  • questo libro in OneSearch

L'autore narra la sua attività politica: fu deputato dal 1865 al 1876 e poi senatore, sedeva fra i banchi della Destra anche se "i miei elettori mi avrebbero voluto vedere seduto un po' più a sinistra...Nella Sinistra... vi vedevo giovani ardenti, patriotti provati, ma tutti quanti più cospiratori che pensatori, più rivoluzionari che uomini politici".

Si distaccò col passare degli anni per la dissoluzione a cui si avviava il partito e infatti nel febbraio 1875 si spostò leggermente a sinistra, comunque non era mai stato sottomesso al partito: lo dimostrano inequivocabilmente due affermazioni, una sulla tassa sul macinato che definì "un'ingiustizia, un sopruso e una crudeltà" e l'altra sulla legge delle guarentigie che chiamò "atto di ipocrisia". Il 27 dicembre 1876 giurò come senatore del Regno d'Italia.

 
ultimo aggiornamento: 01-Lug-2016
Home Unifi Home SBA

Inizio pagina