Quando l'acqua diventa nemica. Convegno

alluvione_Firenze"L'acqua nemica". Fiumi, inondazioni e città storiche dall'antichità al contemporaneo. A cinquant'anni dall'alluvione di Firenze (1966-2016)
(Convegno, 29 - 30 gennaio 2015, Biblioteca Umanistica, Sala Comparetti)

A distanza di cinquant'anni dall'alluvione che colpì Firenze e il bacino dell'Arno nel novembre 1966, l'Ateneo fiorentino, all'interno del Progetto Firenze 2016, che ha promosso nell'ottobre 2012 e a cui partecipano oltre cinquanta enti, ha ricordato  quel drammatico evento per riflettere su di esso con una serie di attività volte al recupero della memoria e alla promozione degli interventi di tutela ambientale per il presente.

Il convegno, organizzato da Concetta Bianca e Francesco Salvestrini, ha aperto  questo concerto di attività con una prima riflessione di carattere storico che vuole portare l'attenzione non solo sui fatti del 1966, ma anche sulle numerose e non meno gravi inondazioni che Firenze e il suo territorio subirono durante i secoli precedenti, dal pieno Medioevo all'età contemporanea. Sono state approfondite varie tematiche di storia dell'ambiente, della cultura, dell'economia e della società, nella convinzione che solo una attenta conoscenza del passato possa consentire di favorire una efficace comprensione del presente e di attuare una più efficace prevenzione per il futuro.

Al convegno ha partecipato anche la direttrice della Biblioteca Umanistica, Floriana Tagliabue, illustrando il progetto di documentazione per il cinquantenario dell'alluvione del 1966 che vede la partecipazione attiva della Biblioteca nella costituzione di un Centro di documentazione sulle alluvioni nelle città d'arte.

programma alluvione.pdf

 
ultimo aggiornamento: 23-Apr-2015
Home Unifi Home SBA

Inizio pagina