Archivi della Biblioteca di Scienze

Presso le singole sedi della Biblioteca di Scienze si conservano fondi archivistici di studiosi e società scientifiche legati a vario nome all’Istituzione. La natura della documentazione, eterogenea per tipologia e contenuti, riflette perlopiù l'attività scientifica o didattica svolta dai soggetti produttori. Tali archivi sono pervenuti in parte per acquisto, in parte per donazione alla Biblioteca che, nel corso degli anni, si sta impegnando a migliorarne le condizioni di conservazione ed accessibilità, promuovendo per quanto possibile progetti di inventariazione.

Alcuni degli inventari disponibili e una prima descrizione del fondo Targioni sono consultabili tramite la pagina del progetto Chartae promosso dal Sistema Bibliotecario di Ateneo.

Per un approfondimento:  Storia delle biblioteche dell'Università di Firenze

Sede di Biologia animale

Famiglia Targioni Tozzetti

E' quanto rimane di un fondo di dimensioni più vaste, che nel secolo precedente è stato in gran parte smembrato e i cui volumi sono in parte confluiti tra le collezioni della biblioteca, in particolare nel fondo antico. Comprende oltre 500 volumi, circa 100 volumi rilegati e 12 cartelle di miscellanea, circa 150 tra scatole, cartelle e pacchi di documenti. Le monografie appartengono al sec. XIX, e sono relative a diverse discipline, dalle scienze naturali alla medicina alla letteratura. Le miscellanee rilegate, raccolte da Adolfo Targioni Tozzetti, sono divise in due serie principali, e comprendono circa 3.500 opuscoli ed estratti dei secc. XVIII-XIX riguardanti le varie branche delle scienze naturali; ciascun volume è corredato da un indice manoscritto. La parte più propriamente archivistica comprende carteggi, documenti e scritture diverse riguardanti la famiglia Targioni Tozzetti e i suoi membri.

Il fondo è complementare a quello, omonimo, conservato presso la Biblioteca nazionale centrale di Firenze. Adolfo Targioni Tozzetti (1823-1902), diresse la cattedra di Materie zoologiche presso l'Istituto di studi superiori di Firenze, e fu il fondatore della Società entomologica italiana (1869) e della Stazione di entomologia agraria (1875).

  • Stato di conservazione: In precarie condizioni di conservazione, il materiale è ubicato in un locale separato dalla biblioteca; parte del materiale archivistico è conservato presso il Museo Zoologico La Specola. Non catalogato; è catalogata a libro solo una parte del materiale archivistico. Attualmente non ne è consentita la consultazione.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo
  • Bibliografia: B. Mascherini, Le miscellanee della Biblioteca di Biologia animale dell'Università degli studi di Firenze, in 'Atti della Società toscana di scienze naturali residente in Pisa. Memorie', serie B, 98, 1991, pp. 135-152.
    Primi risultati del censimento dei documenti italiani per la storia della scienza
    , a cura di G. Paoloni e N. Coppini, in 'Rendiconti della Accademia nazionale delle scienze detta dei XL. Memorie di scienze fisiche e naturali', serie V, XIV, parte II, 1990, pp. 7-33.
  • Biografia: informazioni su Adolfo Targioni Tozzetti nell'Enciclopedia Treccani
  • Descrizione in Chartae Targioni Tozzetti

Sede di Botanica

Leggi una introduzione ai Fondi archivistici di Botanica sui Quaderni di Archimeetings N. 12

Pasquale Baccarini

Carteggi donati nel 1948 dalla famiglia Baccarini. Comprende 15 fra pacchi e buste di corrispondenza e appunti manoscritti di argomento botanico (fra gli altri funghi e malattia della vite) e istituzionale (Ist. superiore di studi di Firenze, registri didattici e appunti di lezioni), circa 4.000 estratti di soggetto in prevalenza biologico e in parte rilegati in 115 volumi, e volumi a stampa in numero non determinato.

  • Stato di conservazione: Condizioni di conservazione mediocri per l'archivio, buone per la miscellanea. Catalogato su scheda. Consultazione e riproduzione ammesse con riserva; prestito non ammesso.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: Guida agli archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 1996, pp. 53-54.
  • Biografia: informazioni su Pasquale Baccarini nell'Enciclopedia Treccani

Odoardo Beccari

Comprende abbondante materiale, una parte del quale donato dagli eredi: carteggio, manoscritti, taccuini, materiale preparatorio per future pubblicazioni, disegni, miscellanea di soggetto prevalentemente botanico (circa 2.650 estratti raccolti in 70 scatole), e 700 estratti e opuscoli del sec. XIX di argomento zoologico, raccolti in circa 20 cartelle conservati dalla sede di Biologia animale. Il fondo è stato oggetto di un riordino ad opera di Beatrice Biagioli nel 2005 e il suo inventario è consultabile in pdf.

  • Stato di conservazione: condizioni di conservazione discrete. Consultazione e riproduzione ammesse con riserva; prestito non ammesso.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 1996, pp. 82-85
  • Biografia: informazioni su Odoardo Beccari nell'Enciclopedia Treccani
  • Descrizione in Chartae: Beccari Odoardo

Antonio Biondi

Archivio pervenuto tra il 1904 e il 1920, costituito da buste e pacchi di corrispondenza ricevuta (in particolare quella del francescano padre Giuseppe Giraldi, i cui viaggi in Cina furono finanziati dal Biondi) e manoscritti riguardanti i muschi raccolti da padre Giraldi.

  • Stato di conservazione: In precarie condizioni di conservazione. Non catalogato.Consultazione e riproduzione ammesse con riserva; prestito non ammesso.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: Guida agli archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 1996, pp. 98-99.
  • Biografia: informazioni su Antonio Biondi sul portale SIUSA

Antonio Bottini

Una busta (con annotazione 'lasciate al prof. Chiarugi nel 1931') contenente lettere, manoscritti e appunti di soggetto botanico.

  • Stato di conservazione: in mediocri condizioni di conservazione. Non catalogato. Consultazione e riproduzione ammesse con riserva; prestito non ammesso.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 1996, pp. 125-126
  • Biografia: informazioni su Antonio Bottini sul portale SIUSA

Alberto Chiarugi

È costituito da pacchi e buste contenenti atti di concorsi universitari, minute di corrispondenza di Chiarugi in veste di direttore dell'Erbario coloniale e del Centro di studio per la citogenetica vegetale (ca. 1950-1954); appunti di soggetto botanico.

  • Stato di conservazione: in precarie condizioni di conservazione. Non catalogato. Consultazione e riproduzione ammesse con riserva. Prestito non ammesso.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 1996, pp. 171-172
  • Biografia: informazioni su Alberto Chiarugi nell'Enciclopedia Treccani

Adriano Fiori

L'archivio è costituito da corrispondenza, appunti di soggetto botanico e manoscritti, alcuni dei quali relativi alla 1. e 2. edizione di Flora analitica d'Italia. Gli originali dell'apparato iconografico di Flora analitica d'Italia, circa 3.900 disegni, sono conservati presso il Museo botanico di Firenze.

  • Stato di conservazione: In discrete condizioni di conservazione. Non catalogato. Consultazione e riproduzione ammesse con riserva; prestito non ammesso.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 1996, pp. 262-263
  • Biografia: informazioni su Adriano Fiori nell'Enciclopedia Treccani

Emile Levier

L'archivio contiene corrispondenza ricevuta fra il 1870 e il 1910; manoscritti e appunti, anche con disegni e fotografie, in prevalenza su muschi, licheni, tulipani; documenti inerenti a una Commissione internazionale sulla nomenclatura botanica. Il fondo, riordinato nel 2005 dall'archivista Beatrice Biagioli, è inventariato: consulta l'inventario

  • Stato di conservazione: in discrete condizioni di conservazione. Consultazione e riproduzione ammesse con riserva; prestito non ammesso.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 1996, pp. 329-330
  • Biografia: informazioni su Emile Levier nell'Enciclopedia Treccani
  • Descrizione in Chartae: Emile Levier

Ugolino Martelli

Il fondo comprende buste, scatole, pacchi di corrispondenza ricevuta; taccuini di viaggio; manoscritti di soggetto botanico (fra gli altri Monocotyledones sardoae); disegni e fotografie del genere Pandanus; circa 4.000 estratti contenuti in 95 scatole; circa 400 volumi a stampa di soggetto prevalentemente botanico e fitogeografico (fascia tropicale). Presso il Museo botanico, oltre che gli erbari, è depositata una raccolta di lastre fotografiche (circa 530). Il fondo è stato oggetto di un riordino ad opera di Beatrice Biagioli nel 2013 e il suo inventario è consultabile in pdf.

  • Stato di conservazione: in discrete condizioni di conservazione. Catalogato su scheda. Consultazione e riproduzione ammesse con riserva; prestito non ammesso.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 1996, pp. 367-369
  • Biografia: informazioni su Ugolino Martelli sul portale SIUSA
  • Descrizione in Chartae: Ugolino Martelli

Pier Antonio Micheli

Dell'illustre botanico si conservano 72 manoscritti numerati 1-69, 69bis, 70-71, per un totale di circa 11.000 carte. Un piccolo contingente di questi è autografo; gli altri sono stati copiati da copisti (cinque quelli individuati, ma non identificati).

1300 carte circa presentano disegni autografi del Micheli. Presenti anche circa 2500 tavole a colori, attribuite in parte a Chellini, Bonechi.

  • Stato di conservazione:
  • Bibliografia: Ragazzini, Stefania, Per una catalogazione degli scritti inediti di Pier Antonio Micheli, Firenze, Giunti, 1983, in: Annali dell'Istituto e Museo di storia della scienza di Firenze, 8 (1983), 2, p. 159-172
    I manoscritti di Pier Antonio Micheli conservati nella biblioteca botanica dell'Università di Firenze. Catalogo,
    a cura di Stefania Ragazzini, Firenze, Giunta regionale toscana; Milano, Bibliografica, [1993]
    Baldini Enrico, Ragazzini Stefania, Le varietà di ulivo dell'agro fiorentino. Manoscritto inedito di Pietro Antonio Micheli,Firenze, Accademia dei Georgofili, 1998
  • Biografia: informazioni su Pier Antonio Micheli nell'Enciclopedia Treccani

Giovanni Negri

Il fondo, dono degli eredi, comprende scatole, pacchi e alcuni quaderni (lettere di Negri al botanico Mattirolo), 69 taccuini di viaggio, appunti di soggetto botanico, spogli bibliografici e oltre 4.900 estratti, prevalentemente di soggetto botanico.

  • Stato di conservazione: in discrete condizioni di conservazione la miscellanea; il materiale di archivio è parzialmente alluvionato. Catalogata su scheda la miscellanea. Consultazione e riproduzione ammesse con riserva; prestito non ammesso.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 1996, pp. 421-422
  • Biografia: informazioni su Giovanni Negri nell'Enciclopedia Treccani

Renato Pampanini

L'archivio comprende la corrispondenza ricevuta (circa 40 fra pacchi e buste; fra i mittenti, oltre vari botanici contemporanei, anche Cesare Battisti), appunti (in particolare sul silfio di Cirenaica e sui licheni) e fotografie in bianco e nero di soggetto botanico.

  • Stato di conservazione: materiale parzialmente alluvionato. Non catalogato. Consultazione e riproduzione ammesse con riserva; prestito non ammesso.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 1996, pp. 444-445
  • Biografia: informazioni su Renato Pampanini su Wikipedia

Filippo Parlatore

Si tratta di una piccola parte (1 busta e 1 album ) dell'archivio Parlatore, lasciato in dono dallo stesso alla città natale, Palermo. Comprende un carteggio fra il Parlatore e il Ministero dell'Agricoltura (1850-70) e messaggi di condoglianze indirizzate alla vedova. Altro materiale di archivio (1 inserto, 1 volume rilegato e 8 taccuini) è depositato presso il Museo botanico.

  • Stato di conservazione: in discrete condizioni di conservazione. Non catalogato. Consultazione e riproduzione ammesse con riserva; prestito non ammesso.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 1996, pp. 457-458
  • Biografia: informazioni su Filipp Parlatore sull'Enciclopedia Treccani

Giuseppe Raddi

Non ci sono, al momento, dati certi sull'acquisizione dei manoscritti di Giuseppe Raddi da parte dell'Istituto botanico di Firenze e sul successivo suo trasferimento presso i locali della Biblioteca del Dipartimento di botanica, dove attualmente sono conservate le carte. Siamo comunque propensi ad orientarci verso l'ipotesi di una probabile donazione da parte degli eredi avvenuta presumibilmente intorno alla metà dell'800 sotto la pressione del granduca, da sempre attento alla figura dell'illustre botanico, e in concomitanza con l'arrivo a Firenze, come direttore del Museo botanico, di Filippo Parlatore, che rivolse particolare attenzione anche ai fondi manoscritti collegati ai campioni d'erbario. Unità 5: bb. 5. Comprende: corrispondenza, atti e documenti, manoscritti (appunti sui funghi, sulle Pteridophyta e sulla flora brasiliana, scritti di zoologia, memorie dei viaggi effettuati in Brasile ed Egitto).

  • Stato di conservazione: in discrete condizioni di conservazione. Consultazione e riproduzione ammesse con riserva; prestito non ammesso.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: R.E.G. Pichi Sermolli, M.P. Bizzarri, A revision of Raddi's pteridological collection from Brazil (1817-1918) in "Webbia" 60 (1) 2005, pp. 21-25
  • Biografia: informazioni su Giuseppe Raddi sull'Enciclopedia Treccani

Società botanica fiorentina

Della società botanica fiorentina, sorta nel 1716 su impulso di Pier Antonio Micheli, conserviamo due volumi rilegati contenenti i diari della stessa dal 1718 al 1774 (474 carte nel primo vol.), documenti, dissertazioni, lettere e bilanci per gli anni 1724-1774 (811 carte nel secondo vol.).  Per informazioni sulla società si rinvia alla sintentica scheda sul sito del Museo Galileo, corredata di bibliografia.

Stephen Sommier

L'archivio comprende la corrispondenza ricevuta, 1 taccuino di note di viaggio (Siberia), manoscritti e appunti di studio: in particolare appunti di Un'estate in Siberia, Flora dell'Arcipelago toscano, Flora di Malta. Una parte del fondo è stata oggetto di riordino (il carteggio) da parte dell'archivista Beatrice Biagioli nel 2006 e ha portato alla redazione di un inventario della sola corrispondenza consultabile.

  • Stato di conservazione: in discrete condizioni di conservazione. Non catalogato. Consultazione e riproduzione ammesse con riserva; prestito non ammesso.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 1996, pp. 587-588
  • Biografia: informazioni su Stephen Sommier nell'Enciclopedia Treccani
  • Descrizione in Chartae Stephen Sommier

Philip Barker Webb

Lascito di Philip Barker Webb al Museo di fisica e storia naturale di Firenze insieme a una rendita che avrebbe dovuto garantire l'incremento degli erbari secchi e della biblioteca; pervenuto alla biblioteca nel 1906. Consta di una biblioteca botanica di grande importanza (oltre 5.000 volumi e altrettanti opuscoli e estratti) anche dal punto di vista storico, ricchissima di flore regionali, diari botanici, resoconti di viaggi, comprende anche 7 pacchi (etichettati 'autographes') di corrispondenza ricevuta da Webb, ordinata per mittente. Il fondo è stato riordinato e inventariato dall'archivista Beatrice Biagioli nel corso del 2006, consulta l'inventario

  • Stato di conservazione: in discrete condizioni di conservazione. Catalogato su scheda. Consultazione e riproduzione ammesse con riserva; prestito non ammesso.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: Filippo Parlatore, Elogio di Filippo Barker Webb, Firenze, Le Monnier, 1856
  • Biografia: informazioni su Philip Barker Webb nell'Enciclopedia Treccani

Sede di Geomineralogia

Carlo Ippolito Migliorini

Il fondo comprende 4 buste, 1 pacco e 1 scatola di documenti (anni 1911-1950) lasciati alla Biblioteca dai colleghi geologi di Migliorini alla sua scomparsa. Il materiale comprende quaderni di lavoro, corrispondenza, rapporti e appunti su missioni cui ha partecipato o che ha diretto, bozze di relazioni, materiale relativo a convegni, raccolte di numeri di rivista e giornali, disegni cartografici.

Carlo Ippolito Migliorini (Bibbiena 1891 - Firenze 1953), allievo di Carlo De Stefani, docente di geologia e geografia all'Istituto di Studi Superiori Pratici e di Perfezionamento, si appassionò alla geologia fin da ragazzo e fu membro della Società Geologica Italiana. Dopo il primo conflitto mondiale fu in Anatolia con Giotto Dainelli, amico del padre. Lavorò per l'AGIP come geologo a partire dal 1934, contribuendo alla creazione di un centro studi dell'azienda e partecipò ad importanti campagne. Frequentò come libero docente l'Istituto fiorentino. Il Museo di Storia Naturale conserva diversi reperti raccolti da Migliorini nelle sue spedizioni in Grecia e Somalia.

  • Stato di conservazione: In discrete condizioni di conservazione. Il materiale, ubicato in un locale della biblioteca, non è riordinato ed è parzialmente condizionato in buste e fascicoli spesso originali. Attualmente ne è consentita la consultazione su appuntamento (dal lun. al ven. 8:30-14:00, mart. e giov. 8:30-18:00).
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo
  • Bibliografia: A. Azzaroli, Carlo Ippolito Migliorini (1891-1953), in "Journal of the Society for the Bibliography of Natural History", 3, 1955, pp. 109-113.
    Francesco di Cesare, Francesco Guidi, Journey through the past Carlo Ippolito Migliorini, in "SPE Technical Bulletin", 1, 2005, pp. 53-61.
    S. Monechi, L. Rook (edds.), Il Museo di Storia Naturale dell'Università degli Studi di Firenze. 3: Le collezioni geologiche e paleontologiche, Firenze, FUP, 2010.

Sede di Matematica

Ulisse Dini

Di Ulisse Dini la Biblioteca conserva carte autografe donate da Giovanni Sansone negli anni '60-'70 del XX secolo. Le carte gli furono affidate dal nipote di Dini, ingegnere Gian Franco Koristka, per la preparazione del volume che Sansone andava redigendo per incarico dell'Unione Matematica Italiana. Del matematico e senatore del Regno si conservano anche ca. 350 volumi, facenti parte della sua biblioteca privata, acquistata dallo stesso Sansone nel 1927.

  • Stato di conservazione: in discrete condizioni di conservazione. Per la consultazione contattare la Biblioteca
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Bibliografia: C. Burgio, I manoscritti di Ulisse Dini, 2004, Università degli studi di Firenze, corso di laurea in matematica
  • Biografia: informazioni su Ulisse Dini nell'Enciclopedia Treccani

Domenico Montesano

Di Domenico Montesano, allievo di Luigi Cremona, docente universitario prima all'Università di Bolgna, poi di Napoli, conserviamo l'epistolario (50 i corrispondenti), donato dal figlio Roberto.

  • Stato di conservazione: In buone condizioni di conservazione. Per la consultazione contattare la Biblioteca.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Biografia: informazioni su Domenico Montesano su Wikipedia

Angiolo Procissi

Di Angiolo Procissi (Prato, 1908-Firenze, 1987), grande cultore di storia della matematica, docente di matematica e fisica negli istituti secondari prima, poi, fino al 1979, docente di Istituzioni matematiche per naturalisti nella Facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali dell'Università di Firenze, la biblioteca possiede dal 1988 sia un consistente fondo librario che numerose carte, parzialmente analizzate nel 2011 dall'archivista Francesca Capetta. Si tratta per lo più di materiale preparatorio per pubblicazioni, appunti, fotocopie, ritagli stampa, trascrizioni e di circa 126 buste di miscellanea. Il materiale si deve alla donazione effettuata, dopo la morte di Procissi, dalla vedova, Sig.ra Anna Camagna. Per quanto riguarda il fondo librario è quasi totalmente catalogato (2.202 volumi) e contiene al suo interno numerosi volumi con ex libris di Giovanni Sansone o dediche a quest'ultimo.

  • Stato di conservazione: in discrete condizioni di conservazione ma totalmente da riordinare. Nel 2010 le carte sono state oggetto di spolveratura da parte della Tirrenia s.r.l. Per la consultazione contattare la Biblioteca.
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Biografia: informazioni su Angiolo Procissi in SIUSA.

Giovanni Sansone

Giovanni Sansone (Porto Empedocle, 1888 - Firenze, 1979) può considerarsi a buon diritto il "padre" della Biblioteca oltre che dell'Istituto "Ulisse Dini". A lui si deve la minuziosa cura con la quale ha preso forma la parte storica della collezione, a partire dall'acquisto dei libri di Dini, per proseguire con una oculata politica di acquisti e cambi, arricchitasi poi di donazioni: Finaly, Toya in primis. Di Sansone si conservano, oltre ad una consistente miscellanea (costituita da oltre 10.000 opuscoli ed estratti ordinati in ordine alfabetico per autore e catalogati su catalogo cartaceo), i documenti, oggetto di una prima sistemazione nel 2011, grazie all'intervento dell'archivista Francesca Capetta, cui dobbiamo un primo elenco di consistenza.

  • Stato di conservazione: in buone condizioni di conservazione. Per la consultazione contattare la Biblioteca
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Biografia: informazioni su Giovanni Sansone nell'Enciclopedia Treccani

Gabriele Torelli

Anche di Gabriele Torelli (Napoli 1849 - Napoli 1931), come di Domenico Montesano, conserviamo il carteggio: 132 documenti (1863-1929), donati dalla figlia Beatrice dopo la sua morte.

  • Stato di conservazione: in buone condizioni di conservazione. Per la consultazione contattare la Biblioteca
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Biografia: informazioni su Gabriele Torelli nell'Enciclopedia Treccani

Sede del Polo scientifico

Michele Della Corte

La donazione Della Corte comprende due nuclei di corrispondenza e una serie di appunti, calcoli e misurazioni di Michele Della Corte (1915-1999), docente presso l'Università fiorentina. Il primo nucleo (1918-1924) include corrispondenza di Rita Brunetti, assistente ad Arcetri in quegli anni alla cattedra di fisica sperimentale. Il secondo, più recente (1945-1969), è costituito invece da corrispondenza inviata a Della Corte. Nel 2013 si è aggiunto al carteggio anche un piccolo fondo librario a lui appartenuto e riguardante la fisica (volumi a stampa XIX-XX sec.). L’archivio comprende anche la digitalizzazione di numerose fotografie datate 1930-1979.

  • Stato di conservazione: in buone condizioni di conservazione. Per la consultazione contattare la Biblioteca
  • Descrizione S.I.U.S.A.: Il portale del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche offre una scheda descrittiva del fondo.
  • Biografia: informazioni su Michele Della Corte sono reperibili nel volume Commemorazione di Michele Della Corte : 21 settembre 1999 pubblicato nel 2011 dalla Firenze University Press e disponibile su Torrossa dalla rete universitaria
 
ultimo aggiornamento: 06-Set-2017
Home Unifi Home SBA

Inizio pagina